Logo salute24
01-10-2008

Eluana: scontro Pd-Pdl su Consulta


La vita di Eluana Englaro resta appesa ad un tragico filo che probabilmente verra` sciolto dopo la pronuncia della corte di cassazione, che ha fissato per il prossimo 11 novembre la seduta sul ricorso della Procura contro la decisione di bloccare la sospensione dell`alimentazione e dell`idratazione forzata che la tengono in vita. Ieri mattina la corte d`appello di Milano ha congelato la richiesta di sospendere l`esecutivita` della sentenza con cui nel luglio scorso la stessa corte d`appello autorizzava Beppino Englaro a porre termine all`alimentazione e all`idratazione della figlia Eluana. La decisione di ``non luogo a provvedere`` e` stata presa perche`, secondo i giudici di Milano, non ci sono le ``esigenze di urgenza`` visto l`impegno assunto dal papa` di Eluana di non dare esecuzione al provvedimento fino a quando non ci sara` la pronuncia definitiva da parte della cassazione. Un atteggiamento apprezzato dai giudici e non solo anche se, secondo quanto precisato dal legale, Vittorio Angiolini, il suo assistito ``si e` riservato di fare qualsiasi azione contro la stessa Regione Lombardia per l`atteggiamento di rifiuto``. (Asca)