Logo salute24
24-04-2009

Ricerca: nuovi markers per il tumore del cavo orale


Ricerca: nuovi markers contro il tumore del cavo orale
FACILITANO LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE INDIVIDUANDO LE LESIONE PRE-CANCEROSE

Nuovi markers molecolari contro il carcinoma orale, che ogni anno, nel mondo, colpisce circa 400.000 persone. Si chiamano Mapkinasi e sono le prime "spie" per suonare l`allarme-cancro. A studiarle un`èquipe della Clinica Odontoiatrica dell`Università degli Studi di Milano-Bicocca che ha presentato i risultati di una ricerca durante il Congresso Nazionale dei Docenti di Discipline Odontostomatologiche e Chirurgia Maxillo-Facciale in corso a Roma.
I significativi progressi ottenuti nel trattamento e nella qualità della vita dei pazienti non sono ancora accompagnati da un significativo miglioramento nella prognosi di tale patologia, e la mortalità ai cinque anni dalla diagnosi continua ad essere elevata, attorno al 50%. La diagnosi risulta spesso tardiva, quando il cancro è già in stadio avanzato, soprattutto a causa della mancanza di marker molecolari specifici. Risulta quindi di fondamentale importanza, sostengono gli esperti, approfondire l`attuale conoscenza dei meccanismi molecolari alla base dell`oncogenesi di questo tipo di cancro, al fine di poter individuare marker che permettano una diagnosi quanto più precoce. I ricercatori milanesi a partire dal legame tra Mapkinasi e carcinoma orale hanno effettuato un monitoraggio su trenta pazienti affetti da lesioni pre-cancerose confrontandole con la mucosa sana e hanno osservato l’importanza di questa metodica per l’individuazione di lesioni precancerose, in grado di integrare le tecniche tradizionali di diagnosi della neoplasia.