Logo salute24

Sicura ed economica: la riscoperta dell’acqua del «sindaco»

Attratti da confezioni che illustrano ghiacciai e luoghi di montagna incontaminati o da spot che la presentano come l`emblema della purezza, molti di noi credono che l`acqua imbottigliata sia più salutare di quella che scorre dai rubinetti delle nostre case. Ma cosa si nasconde in realtà dentro una bottiglia d`acqua comprata al supermercato? Secondo i test condotti sui maggiori marchi americani dall`Environmental Working Group (Ewg) nell`acqua in bottiglia è contenuta una quantità di sostanze chimiche pericolose maggiore di quella che si può trovare nell`acqua del rubinetto.
L`Ewg ha condotto i suoi test sui dieci maggiori brand americani di acque imbottigliate, individuando la presenza di 38 sostanze chimiche pericolose. Tra le bottiglie incriminate ci sono anche diversi prodotti Sam Choice (venduta nella catena di magazzini Walmart), che superavano il tetto massimo di sostanze chimiche permesso in California. C`è di più: in altri quattro Stati nelle bottiglie d`acqua sono stati trovati anche livelli di sostanze cancerogene oltre i limiti concessi.
L`Ente di ricerca ha scoperto inoltre come 2 bottiglie su 10 contenessero acqua molto simile a quella che scorre dai rubinetti, che però veniva imbottigliata e aveva un costo molto più alto. Per di più nelle bottiglie sono state individuate anche sostanze come caffeina, prodotti farmaceutici, metalli pesanti e minerali, incluso arsenico, isotopi radioattivi e residui di sostanze fertilizzanti.
Mentre per l`acqua di rubinetto negli Stati Uniti vengono fornite annualmente informazioni ai consumatori sulla composizione chimica, l`industria americana dell`acqua imbottigliata si rifiuta invece da tempo di rivelare informazioni sulla composizione dei propri prodotti. Nonostante ciò, anche a causa del clamore pubblicitario che ruota attorno alle bottiglie, spesso siamo portati a credere che l`acqua imbottigliata sia superiore per qualità e controlli a quella che arriva in casa attraversando l`acquedotto. E la preferiamo a quella del rubinetto, anche se ci costa 1900 volte in più.
“Che l`acqua in bottiglia sia più o meno trattata dell`acqua del rubinetto - dicono gli esperti dell`Epa, agenzia americana che si occupa di ecologia - non significa necessariamente che sia più salutare. Ma solo più costosa”. Per questo il dossier sulle acque in bottiglia si conclude con un consiglio ai consumatori: cominciare a consumare l`acqua del rubinetto, magari installando un filtro, “che non solo sarà più economico, ma anche più efficiente e salutare”.

di lidia baratta
Pubblicato il 16/10/2008

potrebbe interessarti anche: