Logo salute24

Motivate ed emozionate: la gravidanza fa aumentare la materia grigia

Altro che caduta di capelli e abbassamento della vista: la maternità è invece un toccasana per tutte le donne, che dopo la gestazione si ritrovano più intelligenti di prima e con più materia grigia. Cervello più grande dunque per le puerpere: a sostenerlo è uno studio pubblicato su Behavioral Neuroscience da un gruppo di studiosi della Yale University School of Medicine guidati da Pilyoung Kim.
Gli autori ipotizzano che i cambiamenti ormonali subito dopo la nascita, compreso l`aumento di estrogeni, ossitocina e prolattina, contribuiscono a rendere i cervelli delle madri più reattivi e plasmabili in risposta alle esigenze del bambino, con il risultato di una "costruzione attiva" del cervello.
I ricercatori hanno condotto studi di risonanza magnetica sui cervelli di 19 donne che avevano appena dato alla luce i loro bambini, 10 maschietti e 9 femminucce - età media di 33 anni, scolarizzate, senza depressione post partum - effettuate in due momenti diversi, la  prima volta entro le prime due-quattro settimane dopo la nascita dei bimbi e la seconda tra i tre e i quattro mesi dopo: il confronto tra le immagini ha messo in evidenza che il volume della materia grigia era aumentato di un importo modesto ma significativo in varie parti del cervello. Un risultato interessante, spiegano i ricercatori, dal momento che il volume del cervello negli adulti generalmente non cambia se non in corrispondenza di un apprendimento significativo o di grandi cambiamenti ambientali, oppure a causa di malattie o danni cerebrali.
Le zone più ingrandite sono risultate l`ipotalamo (che risponde alla motivazione materna di supporto), la substantia nigra e l`amigdala (che rispondono alla ricompensa e all`emozione della trasformazione), il lobo parietale (integrazione sensoriale) e la corteccia prefrontale (deputata al ragionamento e al giudizio). In particolare, poi, le madri più entusiaste dei propri figli avevano significativamente più probabilità di sviluppare materia grigia nelle aree legate alla motivazione materna e alle emozioni rispetto alle madri meno soddisfatte.

di Miriam Cesta
Pubblicato il 03/11/2010