Logo salute24

Cataratta: nuova cura col laser a femtosecondi

Un nuovo metodo per la chirurgia della cataratta più preciso e semplice rispetto alle tecniche attualmente utilizzate: il sistema, a base di laser a femtosecondi (quello utilizzato per la cura di miopia, ipermetropia e astigmatismo), è stato messo a punto da un gruppo di ricercatori della Stanford University School of Medicine (Usa) e pubblicato su Science Translational Medicine.

L'attuale tecnica utilizzata per il trattamento della cataratta si chiama capsuloressi e consiste nella rottura della capsula anteriore del cristallino per asportare la massa opaca, per poi all'inserimento della lente intraoculare artificiale. La nuova chirurgia laser, oltre a essere 12 volte più precisa di quella tradizionale nelle incisioni, spiegano i ricercatori guidati da Daniel Palanker, è in grado di lasciare i bordi rimanenti della capsula due volte più forti (la porzione restante di cristallino viene poi utilizzata dal chirurgo come tasca per inserire la lente artificiale in sostituzione della parte opacizzata).

Non solo. Con la nuova tecnica, chiamata "capsulotimia", per tagliare la parte del cristallino opacizzata il laser passa attraverso il tessuto esterno senza rendere necessaria l'apertura dell'occhio, dando così vita a una procedura più semplice, a minori rischi di infezione e a tempi di guarigione più brevi.

"I risultati del nostro studio indicano che questo nuovo metodo aumenta la sicurezza e migliora la precisione, la riproducibilità e la standardizzazione della procedura", spiega Palanker. "Tanti medici - conclude William Culbertson, supervisore della ricerca - hanno paura di effettuare una capsuloressi, che può essere molto difficile da imparare. Questo nuovo approccio potrebbe rendere la procedura meno dipendente dall'abilità del chirurgo".

di Miriam Cesta
Pubblicato il 29/11/2010

potrebbe interessarti anche: