Logo salute24
10-12-2010

Salute: investire nel riso per ridurre povertà in Asia


Maggiori investimenti nella ricerca sul riso: questo l'obiettivo emerso oggi a Mumbai dal Rapporto di sicurezza alimentare per l'Asia presentato dall'International Rice Research Institute (IRRI) e dall'Asia Society in occasione della campagna di sensibilizzazione promossa per il 50° anniversario della raccolta fondi dell'IRRI in favore della ricerca sul riso in Asia. Il rapporto, intitolato "Never an empty bowl" ("Mai una ciotola vuota"), mira a sostenere la sicurezza alimentare in Asia e sottolinea l'importanza del riso come alimento base nei Paesi asiatici e come una grande fonte di reddito per gli agricoltori. Nuove infrastrutture agricole, cambiamenti climatici e stabilizzazione dei prezzi di mercato sono le aree, secondo il rapporto, da potenziare attraverso nuovi investimenti per migliorare la produzione di riso, combattere la fame e assicurare la sicurezza alimentare. Con maggiori investimenti nella produzione del riso in Asia, si legge nel rapporto, la povertà in Asia potrà essere ridotta del 15% entro i prossimi 20 anni. "L'India, che è il secondo più grande produttore di riso e in cui il riso è un alimento base per oltre il 65% della popolazione, è un partner indispensabile nell'avanguardia della ricerca per il riso", afferma Achim Dobermann, vicedirettore generale per la ricerca dell'IRRI.