Logo salute24

Staminali: prima volta per l'intestino artificiale

Per la prima volta scienziati americani hanno creato tessuti dell’ intestino utilizzando staminali pluripotenti. Si tratta di un passo di grande importanza, spiegano i ricercatori guidati da James Wells, del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center, perché mai prima d’ora si era giunti a programmare le “baby cellule” in modo che si trasformassero “in tessuti umani a tre dimensioni e una composizione cellulare molto simile a quella dell’intestino” umano, ricorda l’autore dello studio apparso su Nature. Gli scienziati sperano di poter trasferire presto le conoscenze dal laboratorio ai pazienti, come terapia per l’enterocolite necrotizzante. Si tratta di una patologia che colpisce soprattutto i neonati e provoca la “morte” di alcuni tessuti dell’apparato digerente, i cui danni, grazie ad una terapia con le staminali, potrebbero non essere più irreversibili. Per l’applicazione terapeutica si dovrà aspettare ancora diversi anni, in attesa delle prove sulla sicurezza della metodica.

Wells e colleghi hanno adoperato i più avanzati protocolli della Medicina Rigenerativa, che comprendono l’utilizzo di staminali pluripotente indotte (iPSC), ovvero cellule prelevate di tessuti adulti - pelle o altre parti del corpo - riprogrammate per trasformarsi in cellule specializzate, come quelle intestinali, più complesse perché necessarie alle funzioni del metabolismo. Accanto a queste, il laboratorio ha lavorato anche con staminali embrionali umane (hESC), le più controverse, perché necessitano delle distruzione dell’embrione per il prelievo delle unità cellulari utili e ancora al centro di aspre polemiche in Usa per il braccio di ferro tra favorevoli e contrari. Le staminali pluripotenti indotte, quelle “etiche” perché estratte da tessuti adulti, presenterebbero, a detta degli scienziati, il vantaggio del trapianto autologo, quindi con materiale biologico dello stesso paziente, ovviando anche al potenziale rigetto di cellule estranee.

di Cosimo Colasanto
Pubblicato il 14/12/2010

potrebbe interessarti anche: