Logo salute24
20-12-2010

Acetilcolina, la parola chiave per combattere l'Alzheimer?



Ricercatori dell’Università di Bristol hanno identificato l’anello mancante nella chimica cerebrale legata alla memoria. Una tappa della ricerca, pubblicata su Neuron, che avvicina a potenziali farmaci per la cura dell’Alzheimer. Chiave della scoperta è l’acetilcolina.


Gli scienziati guidati da Jack Mellor hanno esplorato il meccanismo con cui questo neurotrasmettitore rafforza i ricordi, ma soprattutto identificato le interferenze che impediscono alla memoria di stabilizzarsi. I recettori coinvolti, la famiglia degli Nmda, possono essere depotenziati dai canali biochimici detti Sk. Il ruolo della acetilcolina potrebbe essere quello di favorire, se adeguatamente stimolata da farmaci su misura, l’apprendimento e i ricordi smorzati dall’invecchiamento e compromessi da malattie neurodegenerative come le demenze senili e l’Alzheimer.