Logo salute24

I cucciddati: la ricetta dell'Istituto Nazionale Tumori

Cucciddati o Buccellati: la ricetta.

Ingredienti per la pasta: 400gr di rimacino o di semola integrale, 100gr di farina di mandorle, 300ml di spremuta di arance, 120ml di olio d’oliva, un pizzico di sale, 1 cucchiaino da caffe’ di cannella, la buccia grattugiata di un limone, 20gr di lievito al cremortartaro.

Ingredienti per il ripieno: 250gr di fichi secchi, 120gr di mandorle sgusciate, pelate e tostate, 120gr di una passa, cacao in polvere amaro, malto di riso, cannella e un bicchiere di succo d’arancia per spennellare.

Radunate in un recipiente gli ingredienti asciutti: la semola, la farina di mandorle, la polvere lievitante, la buccia grattugiata del limone, sale e cannella. Unite alla parte asciutta il succo di arancia e con un cucchiaio cominciate ad amalgamate il tutto. Quindi aggiungete l’olio continuando a mescolare e versate l’impasto sulla spianatoia. Lavorate l’impasto formando una palla (per rendere l’impasto più morbido, si può aggiungere dell’acqua): impastate con movimenti circolari, prendendo la pasta dall’esterno all’interno e rivoltatela verso il centro. Alla fine avrete un panetto omogeneo, morbido ed elastico. Coprite con un panno e lasciate riposare per mezz’ora.

A parte, tritate finemente le mandorle, i fichi secchi e l’uva passa, amalgamandoli con un po’ di miele e un po’ di cannella pestata. Aggiungete qualche cucchiaiata di cacao amaro in polvere e mettete il tutto in una pentola a fuoco molto basso, rimescolando continuamente finche’ si sara’ ottenuto un impasto omogeneo. Mettetelo a raffreddare.

Spianate la pasta, riducendola in strisce rettangolari della larghezza di circa sei centimetri e dello spessore di qualche millimetro. Collocatevi sopra il ripieno, rimboccando per chiudere il composto. Ritagliate all’altezza di cinque centimetri e praticate delle incisioni con la punta di un coltello per permettere al vapore di fuoriuscire durante la cottura. Spennellate i cucciddati col succo di arancia e poneteli su carta da forno in una teglia a 180 gradi per una ventina di minuti, finche’ saranno ben dorati.

 

di c.c.
Pubblicato il 29/12/2010