Logo salute24

«Non fare i ricci» Ecco le regole contro il mal d'inverno

Coperta e divano sono i primi sintomi di un inverno all’insegna della tristezza. Anche se le giornate più fredde e corte spingono a restare a casa, gli esperti dell’Università del Missouri dicono la loro per evitare che l’umore cada giù sin dai primi mesi dell’anno. Come? Cambiando mentalità proprio durante la stagione invernale. Regola numero uno: non fare i ricci ma aprirsi a nuove opportunità. “Individuate gli aspetti positivi della salute personale e della famiglia”, dice Karen Sherbondy, ricercatrice americana: “È un punto di partenza per il pensiero positivo sul futuro”. Seconda mossa: non cadere in letargo. “Per quanto riguarda il movimento - afferma lo specialista in fitness Steve Ball - un po’ è meglio di niente, di più è meglio del poco, ma il troppo è difficile da ottenere”. Quindi, per sopperire alla svogliatezza, il consiglio è “provare cose nuove, come il ballo, il nuoto, l’acqua-gym o persino un corso in Dvd”. Infine, cose da comprare: corde per saltare, tapis roulant e cyclette. “Acquistate anche usate aiutano a capire quello che fa per noi”, assicura Ball.

Si passa poi alle proposte per il tempo libero: passare più tempo con i bambini guardando un film divertente può fare bene allo spirito e al corpo “se durante la pubblicità si approfitta per fare un po’ esercizio fisico”, contina Ball. Look anti-noia: potrebbe sembrare irrazionale, ma vestire con colori sgargianti, leggere o guardare qualcosa di divertente riduce gli ormoni dello stress e aumenta le endorfine, ricorda Alejandra Gudino, professionista sanitario presso l’Ateneo americano. Delizia senza croce: il cibo, poi, può diventare la chiave per superare indenni l’inverno. “Cercare online ricette salutari, stamparne una dozzina e divertirsi a prepararne una a settimana”. Il winter blues si combatte anche così.

di Cosimo Colasanto
Pubblicato il 28/01/2011