X

Ti potrebbe interessare anche

Cancro al pancreas, la diagnosi precoce è una questione di famiglia

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Fumo

Di padre in figlio, di
madre in figlia: così si
trasmette il vizio del fumo

Il vizio del fumo si trasmette di padre in figlio e di madre in figlia: è quanto emerge da una ricerca pubblicata su Oxford Bulletin of Economics and Statistics dai ricercatori dell'Universidade de Santiago de Compostela (USC), in Spagna. "I papà trasmettono la loro abitudine al fumo ai figli maschi, e lo stesso vale tra madri e figlie. Tuttavia, se una madre fuma, non sembra avere un impatto sul vizio al fumo del figlio maschio e, analogamente, un padre che fuma non pregiudica il comportamento della figlia", spiega María Loureiro, che ha guidato lo studio.


I ricercatori si sono basati sui dati raccolti tra il 1994 e il 2002 dal British Household Panel Survey. Dallo studio è emerso che le probabilità che un ragazzo inizi a fumare se entrambi i genitori hanno il vizio delle 'bionde' è del 24%, dato che scende al 12% se nessuno dei due genitori fuma. Per le figlie la probabilità di fumare se entrambi i genitori fumano è del 23%, che scende al 12% se nessuno dei genitori ha il vizio.

I ricercatori hanno analizzato anche le influenze sul vizio del fumo dei figli nei casi di famiglie monoparentali guidate dalla sola madre. Ed è emerso che in questo caso le mamme fumatrici hanno più influenza sui maschi che sulle femmine: se la madre fuma, infatti, la probabilità che il figlio maschio cada nello stesso vizio è del 32%, contro il 28% delle figlie femmine.

di Miriam Cesta (21/02/2011)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.