Logo salute24

Autostima: il confronto con le star genera la sensazione di «fallimento»

I successi delle celebrità minano l'autostima dei "comuni mortali". Secondo Carlo Strenger, docente di psicologia della Tel Aviv University (Israele), assistere ai traguardi raggiunti - spesso in giovane età - dai personaggi famosi, accresce il timore di valere meno.

Lo studioso ha analizzato il fenomeno per 10 anni, esaminando, oltre che i suoi pazienti, anche centinaia di ricerche che avevano riscontrato un aumento dei livelli di ansia e depressione. Al termine, ha teorizzato la nascita dell'"homo globalis", un uomo creato dal sistema mediatico, che tende a confrontarsi, non più con chi ha vicino, ma con le personalità più "importanti" - da diversi punti di vista - del mondo. Ciò, avrebbe determinato da una parte l'ossessione di diventare ricchi e famosi come i personaggi del mondo dello spettacolo, dall'altra la sensazione di essere insignificanti "per non aver retto il confronto".

Strenger, che ha pubblicato i risultati ottenuti in un libro intitolato “The Fear of Insignificance: Searching for Meaning in the Twenty-first Century", offre un rimedio al crescente disagio dell'uomo globale, affermando che tutti dovrebbero approfondire l'auto-consapevolezza e investire sullo sviluppo di proprie visioni del mondo.

di Nadia Comerci
Pubblicato il 02/03/2011

potrebbe interessarti anche: