Logo salute24

Lancette indietro? Un aiuto per i «gufi»

Dormire un`ora in più con l`arrivo dell`ora solare? Non sempre è un bene. Riportare indietro le lancette dell`orologio di un`ora, infatti, dà vita a una specie di piccolo jet-lag per abituarsi al quale, in molti casi, servono fino a 15 giorni.
Una sola ora che, però, può arrivare a sconvolgere i cicli del sonno, soprattutto in alcune persone. Dormire un`ora in più, infatti, non per tutti va bene. Se, infatti, per i "gufi" - coloro cioè che vanno a dormire nelle prime ore della mattinata per alzarsi intorno all`ora di pranzo - può essere un beneficio perché dormono un`ora di più, lo stesso non può invece dirsi per le "allodole": "Con l`ora solare le allodole, che tendono ad andare a dormire al tramonto e a svegliarsi all`alba, sono costrette a cambiare abitudini - spiega Liborio Parrino, neurologo e ricercatore del Centro del Sonno dell`Università di Parma - perché il sole tramonta alle 17, e già a quell`ora iniziano a sentire la necessità di dormire. Praticamente, è come se venissero private di un`ora di riposo".
I disturbi del sonno legati all`arrivo dell`ora solare, comunque, rientrano nel giro di alcuni giorni: "Ma dipende dai soggetti: in certi casi ce ne possono volere anche 15 o 20".
L`esperto consiglia, per fare la pace il prima possibile con il nuovo orario, di rispettare l`alternanza giorno-notte, esponendosi alla luce intensa di mattina per stimolare al meglio il nostro organismo e, la sera, evitando di rimanere troppo a lungo davanti alla tv o al computer. E soprattutto, "seguire la natura dormendo il più possibile, perché questa stagione è stata creata per farci riposare".

di
Pubblicato il 24/10/2008

potrebbe interessarti anche: