Logo salute24

Maniaci del caffè? Studio smentisce il rischio di ipertensione

Gli appassionati dell’espresso non devono rinunciare al piacere quotidiano se la loro paura è la pressione alta. Smentendo numerosi studi sull’argomento, una nuova ricerca che ha esaminato ben sei lavori precedenti su oltre 170.000 persone assicura che bere una, due o più tazze di caffè al giorno non fa schizzare su la pressione. Lo studio appare sull’ultimo numero dell’ American Journal of Clinical Nutrition.

I ricercatori non hanno trovato un legame diretto con la pressione alta e la condizione non è diversa se si guarda a chi beve poco caffè e a chi oltre tre tazze. Chi esagera con il caffè, a parte le notti insonni, ha un rischio di ipertensione solo leggermente maggiore degli altri, cosa che ha lasciato sorpresi gli stessi ricercatori. “Non diciamo che non ci sono rischi in assoluto”, afferma l’autore dello studio, Liwei Chen della Louisiana University, negli Usa. Servono maggiori dati, ma se non si superano certi limiti il caffè potrebbe essere assolto per i rischi del cuore.

di co.col.
Pubblicato il 28/04/2011