X

Ti potrebbe interessare anche

Fumo passivo: l'80% ignora i rischi

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Fumoc

Smettere di fumare?
Agli uomini riesce meglio

Uomo,‭ ‬non più giovane e appartenente a una classe socioeconomica modesta:‭ ‬è questo il profilo ideale di chi vuole smettere di fumare.‭ ‬E di chi riesce a farlo.‭ ‬Lo ha dimostrato un'analisi svolta dal UK Centre for Tobacco Control Studies‭ (‬Università di Nottingham‭)‬ per conto del National Institute for Health and Clinical Excellence‭ (‬Gran Bretagna‭) ‬in cui sono stati rielaborati i dati raccolti tra il‭ ‬1990‭ ‬e il‭ ‬2007‭ ‬riguardo al successo delle terapie per smettere di fumare offerte dal‭ ‬National Health Service britannico.

Lo studio - Secondo quest'analisi,‭ ‬anche se le donne sono più motivate a smettere,‭ ‬nel momento in cui ci si rivolge a un centro antifumo gli uomini riescono a farlo più facilmente.‭ ‬E la difficoltà è ancora maggiore per le donne incinte‭ ‬che,‭ ‬spesso,‭ ‬smettono solo transitoriamente di fumare durante la gravidanza.‭ ‬Le spiegazioni della diversità tra uomo e donna‭? ‬Forse una minore sicurezza di riuscire a farcela,‭ ‬una diversa reazione all'astinenza e il differente significato che la sigaretta assume per la donna rispetto all'uomo.‭ Dallo studio emerge poi che è ‬più facile smettere di fumare in età più avanzata.‭ ‬Se,‭ ‬poi,‭ ‬si appartiene a una classe socioeconomica più modesta,‭ ‬la percentuale di successo passa dal‭ ‬7,8%‭ ‬all‭'‬8,8%. Secondo i ricercatori‭ ‬per aumentare la probabilità di riuscire a smettere anche per chi ha più difficoltà a farlo è necessario sviluppare programmi innovativi per «gruppi specifici» di fumatori.‭

La giornata mondiale senza tabacco -  Anche quest’anno il 31 maggio si celebra la Giornata Mondiale Senza Tabacco: iniziativa voluta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che vuole essere un importante momento di riflessione sull’impatto nocivo del fumo sulla salute. Sono infatti ancora tanti i fumatori in Italia: oltre 11 milioni, 6 milioni dei quali uomini e 5 milioni donne, a fronte di 6,5 milioni di ex fumatori (di cui 4 milioni di uomini e 2,5 milioni di  donne), e di 33,4 milioni di non fumatori (di cui 14,8 milioni uomini e 18,6 milioni donne, dati Organizzazione Mondiale della Sanità 2010).

 

di Silvia Soligon (31/05/2011)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.