Logo salute24

Artrite reumatoide: in aumento tra le donne

Dopo che per alcuni decenni l`incidenza dell`artrite reumatoide è stata in costante declino, adesso sembra sia tornata a crescere. Ma soltanto tra le donne. È quanto emerge dallo studio presentato durante la conferenza annuale della American College of Rheumatology e dell`Association of Rheumatology Health Professionals dai ricercatori della Mayo Clinic di Rochester, che hanno rilevato un sostanziale aumento dei casi di artrite reumatoide tra le donne.
La malattia è una forma di artrite infiammatoria innescata dal sistema immunitario, che colpisce le articolazioni di mani e piedi, causando dolore, rigidità delle articolazioni, gonfiore e limitazioni dei movimenti. "Per anni l`incidenza della malattia era costantemente diminuita" sostiene Hilal Maradit-Kremers, MD, professore associato di epidemiologia che ha presieduto la ricerca, "ma a partire dal 1990 la situazione pare essere cambiata".
I ricercatori hanno monitorato 350 pazienti adulti, in media di 56 anni di età, della Contea di Olmsted, di cui il 69% erano donne. I risultati hanno evidenziato la presenza di 54 casi di artrite reumatoide ogni 100 mila donne rispetto a 36 casi di un decennio fa. Invece la percentuale di uomini, circa 29 ogni 100 mila, è rimasta invariata. Il tasso della patologia nella popolazione globale è inoltre cresciuta dallo 0,85% allo 0,95% nel giro di dieci anni.
"Il motivo di questo aumento non è chiaro - spiega Kremers - ma i fattori ambientali o ormonali potrebbero svolgere un ruolo importante nella crescita della malattia tra le donne".
Secondo i ricercatori i risultati dello studio evidenziano la necessità di trovare una diagnosi precoce della patologia. Nel frattempo, suggeriscono a medici e pazienti di "prestare attenzione ai sintomi: rigidità mattutina che può persistere da un paio d`ore fino all`intera giornata, perdita di energia, mancanza di appetito, e presenza dei cosiddetti "noduli reumatoidi", grumi che si creano sotto la pelle di gomito e mani".

di nadia comerci
Pubblicato il 28/10/2008