X

Ti potrebbe interessare anche

Presbiopia, la soluzione del futuro è nell'intarsio corneale

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Electronic-contact-lense

Vista bionica, la realtà
virtuale entra negli occhi
attraverso le lenti a contatto

Testi, e-mail e, perché no, un navigatore. Il tutto all'interno di una lente a contatto che, proiettando le immagini di fronte agli occhi di chi le indossa, potrebbe trovare applicazione nei campi più disparati della vita quotidiana, dalla salute - ad esempio aggiornando i dati sui livelli di zuccheri nel sangue - ai videogiochi. Secondo uno studio apparso sulle pagine del Journal of Micromechanics and Microengineering, l'uso di questa tecnologia sarebbe più vicino di quanto si potrebbe pensare: infatti i ricercatori della Washington University (Usa) e della Aalto University (Finlandia) hanno dimostrato che, negli animali, il sistema è sicuro e non comporta rischi né per la cornea né per il resto dell'organismo.

 

Ci sono, però, ancora degli ostacoli da superare. Innanzitutto il prototipo sperimentato in questa ricerca contiene solo un pixel. Inoltre, i ricercatori intendono migliorare il design dell'antenna e ottimizzare le frequenze di trasmissione per potenziare il sistema wireless che, oggi, consente di utilizzare le lenti solo a pochi centimetri di distanza dalla batteria.

 

Ma gli scienziati rassicurano: nel futuro sarà possibile produrre lenti con molti più pixel, sufficienti a riprodurre testi e immagini di fronte agli occhi dell'utilizzatore. “Il nostro prossimo obiettivo - precisa Babak Praviz, coautore della ricerca – è incorporare nelle lenti un testo prestabilito”.

di Silvia Soligon (24/11/2011)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.