Logo salute24

Metà dei casi di cancro dipendono dallo stile di vita

Quasi la metà dei tumori nel Regno Unito, circa il 40%, è causata da uno stile di vita malsano: a sostenerlo è uno studio pubblicato sul British Journal of Cancer dai ricercatori del Cancer Research britannico guidati da Max Parkin, secondo cui limitare al minimo fattori di rischio come fumare, essere sovrappeso, fare poca attività fisica, bere alcol, mangiare cibi con troppo sale e non avere figli potrebbe aiutare a dimezzare i casi di cancro. In particolare il fumo  risulta essere il fattore di rischio più importante poiché provoca, da solo, quasi 1 tumore su 5. «Guardando i dati emerge che circa il 40% di tutti i tumori sono causati da fattori che hanno per lo più il potere di cambiare», spiega Parkin.


Dallo studio emerge che l'alcol è responsabile del 6,4% dei tumori al seno e di quasi 1 tumore al fegato su 10. Tre casi di cancro allo stomaco su 4 potrebbero essere evitati non fumando, mangiando meno salato e consumando quantità maggiori di frutta e verdura. L'obesità, poi, risulta legata a più del 5% dei casi di cancro, di cui un terzo tumori dell'utero, mentre la mancanza dell'allattamento al seno è connessa al 3% dei tumori al seno e al 17% dei tumori ovarici. «Non ci aspettavamo di scoprire che mangiare frutta e verdura si sarebbe rivelato così importante nella protezione degli uomini contro il cancro - spiega Parkin -. E tra le donne non ci aspettavamo che l'essere in sovrappeso avesse un'influenza maggiore del consumo di alcol».

 

Eliminare i fattori che predispongono all'insorgenza dei tumori potrebbe anche aiutare, spiega Harpal Kumar, direttore generale del Cancer Research britannico, a ridurre il rischio di sviluppare altre patologie mortali come malattie cardiache, problemi respiratori e patologie renali. In particolare per quanto riguarda i tumori, spiega Kumar, la maggior parte delle persone ignora che con uno stile di vita sano possono essere evitati un quarto dei casi di cancro al seno e la metà dei tumori colorettali.

di Miriam Cesta
Pubblicato il 08/12/2011