X

Ti potrebbe interessare anche

Attenzione al rame nell'organismo: aumenta il rischio-Alzheimer

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Computer_dati

Da neuGRID a outGRID: la
rete per la diagnosi online
dell'Alzheimer diventa mondiale

La rete europea di diagnosi online per l'Alzheimer, neuGRID, diventa mondiale: grazie al supporto di outGRID - il marchio internazionale di neuGRID - e alla partecipazione delle Nazioni Unite, infatti, la piattaforma europea, che archivia e analizza ampi database di scansioni cerebrali in 3D per lo studio dell'Alzheimer, convergerà con altri due progetti di infrastrutture elettroniche - CBRAIN in Canada e LONI negli Stati Uniti - verso un'unica piattaforma interoperativa. L'obiettivo? Sviluppare un sistema online a livello globale per consentire agli scienziati di tutto il mondo di condividere dati medici e accedere alle vasta quantità di informazioni disponibili online sull'Alzheimer e incrementare le iniziative di ricerca. La notizia arriva dal seminario organizzato da outGRID in collaborazione con l'Unione internazionale per le telecomunicazioni (ITU) delle Nazione Unite e con la Commissione Europea, conclusosi oggi a Ginevra.

 

Nasce NeuGRID: leggi l'articolo su Salute24

 

NeuGRID è un'infrastruttura basata sul sistema GRID in grado di consentire alla comunità di neuroscienziati di raccogliere e archiviare grandi quantità di dati sotto forma di immagini per effettuare l'analisi computazionale dei dati raccolti. Dopo la fase di sviluppo durata tre anni, neuGRID è stato testato nel 2009 riuscendo a portare all’estrazione di un biomarker dell'Alzheimer in sole due settimane: un tempo da record considerando che, in media, il tempo normalmente necessario a raggiungere questo obiettivo è 5 anni.

 

"OutGRID permetterà di mettere completamente a frutto l'impegno nella ricerca in tutto il mondo, attualmente frammentario e spesso ridondante - spiega Giovanni Frisoni, coordinatore di neuGRID e outGRID e vicedirettore scientifico dell'Istituto San Giovanni di Dio Fatebenefratelli di Brescia -. La gran parte dei paesi sta dedicando significative risorse all’uso delle neuroimmagini per la diagnosi precoce dell'Alzheimer e lo sviluppo di marcatori di malattia da usare negli studi clinici dei nuovo farmaci, ma la mancanza di coordinamento tra queste iniziative limita le prospettive di sostanziali progressi scientifici".

 

Come spiega Kostas Glinos, responsabile dell'Unità per le infrastrutture elettroniche presso la Direzione Generale della Commissione Europea per la Società dell'Informazione (DG INFSO), il progetto "outGRID risponde all'urgente necessità di strumenti computazionali efficaci a favore della ricerca sull'Alzheimer. Con l'impegno dei centri di ricerca e il sostegno dei fondi pubblici, outGRID creerà con successo un'infrastruttura globale in grado di massimizzare l'uso delle risonanze magnetiche nucleari e di accelerare il progresso nella lotta contro la malattia di Alzheimer, a vantaggio di milioni di pazienti e delle loro famiglie".

 

 

di Miriam Cesta (21/02/2012)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.