Logo salute24

Obesità: la causa è in una proteina difettosa

La causa dell'obesità è nascosta in una proteina difettosa: a scoprirlo un gruppo di ricercatori inglesi, francesi e giapponesi guidati dall'Imperial College di Londra (Regno Unito). La proteina, in quanto difettosa, non sarebbe in grado di allertare le cellule e permettere loro di rispondere agli acidi grassi insaturi - come gli omega 3 - che vengono introdotti tramite l'alimentazione, facilitando così lo sviluppo dell'obesità e delle malattie del fegato.

 

Lo studio, pubblicato su Nature, spiega che la proteina GPR120 si trova sulla superficie delle cellule dell'intestino, del fegato e in quelle adipose. Gli scienziati hanno scoperto che topolini con deficit della proteina GPR120 sono più inclini a sviluppare l'obesità e le malattie del fegato se alimentati con una dieta ricca di grassi, e che le persone con una specifica mutazione nel gene che codifica per la proteina GPR120 hanno più probabilità di essere obese.

 

I risultati della ricerca, spiegano gli esperti, mettono in evidenza un possibile promettente bersaglio di nuovi farmaci per la cura di obesità e disturbi metabolici.

La proteina in questione si chiama GPR120 e si trova sulla superficie delle cellule dell'intestino, del fegato e in quelle adipose. Consente di rilevare e reagire agli acidi grassi insaturi della dieta, in particolare gli acidi grassi omega-3 che si ritiene abbiano un impatto positivo sulla salute. Gli scienziati hanno scoperto che i topi con deficit di GPR120 sono più inclini a sviluppare l'obesità e le malattie al fegato se alimentati con una dieta ricca di grassi. Gli esperti hanno anche rilevato che le persone con una specifica mutazione nel gene che codifica per la proteina GPR120 - mutazione che impedisce alla proteina di interagire con gli acidi grassi omega-3 - hanno più probabilità di essere obese.

di red.
Pubblicato il 21/02/2012