X

Ti potrebbe interessare anche

Cuori 3D: così la cardiochirurgia per i bimbi è più sicura

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Alcol

Stile di vita sregolato
a 20 anni? Il cuore
«chiederà il conto» a 40

Stile di vita troppo sregolato a 20 anni, e il fisico chiederà il conto a 40 anni, soprattutto in ambito cardiovascolare. È quanto affermano gli studiosi della Northwestern University Feinberg School of Medicine (Usa), che su Circulation hanno pubblicato i risultati di uno studio secondo cui il 60% dei soggetti che mantengono uno stile di vita sano a 20 anni raggiunge i 40 con un il più basso pericolo di sviluppare patologie a cuore e arterie, rispetto al 5% di coloro che avevano seguito, da giovani, uno stile di vita del tutto sregolato.

 

Gli studiosi statunitensi hanno monitorato lo stile di vita - rilevando i valori della pressione sanguigna, del colesterolo e degli zuccheri nel sangue, l'indice di massa corporea, l'abitudine ad alcol e tabacco e la pratica di esercizio fisico - di circa 3000 soggetti di età media di 24 anni partecipanti al Coronary Artery Risk Development in Young Adults (Cardia), mettendo in evidenza che, nel complesso, il 44% di loro correva un basso rischio di sviluppare problemi cardiovascolari. Venti anni dopo sono stati nuovamente misurati gli stessi parametri: ed è emerso che non solo, in generale, il 24,5% dei partecipanti allo studio poteva vantare un basso rischio cardiovascolare contro il 44% di 20 anni prima, ma anche che il 60% di coloro che avevano seguito lo stile di vita più sano aveva raggiunto la mezza età con il minor pericolo di problemi a cuore e arterie rispetto al solo 5% di chi, invece, aveva condotto uno stile di vita sregolato al massimo.

di m.c. (05/03/2012)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.