X

Ti potrebbe interessare anche

Sigarette elettroniche: dall'Oms divieto di fumo nei luoghi pubblici

Salute: Balduzzi, ludopatia diventerà "malattia"

La ludopatia sarà presto considerata una malattia: "Nelle prossime settimane si rivisiteranno i livelli essenziali di assistenza (Lea) e la ludopatia sarà inserita nell’elenco delle patologie". È quanto ha affermato il ministro della Salute Renato Balduzzi in un'intervista pubblicata sul quotidiano Avvenire. Che spiega che "negli Stati Uniti è così da trent’anni, in Italia ancora no. Se seguissi l’istinto direi proibiamo. Ma proibire non è mai la soluzione. Nemmeno quando si tratta di dire basta al gioco d'azzardo. Certo, serve equilibrio, serve cautela, ma la volontà di intervenire per dare un assetto sano al settore del gioco è fuori discussione".

Il ministro parla di cambiamenti anche nel campo della pubblicità: "I tecnici del ministero dell’Economia – spiega Balduzzi – stanno già lavorando. Perché certe cose non ci sono piaciute, perché non vogliamo più vedere uno spot dove si dice che chi non gioca è un bacchettone. Perchè proibire no, ma nemmeno spingere al gioco in questo modo. I minori in particolare saranno protetti, e non 'sfregiati' con spot che raccontano che una vincita può cambiarti la vita. Questi non ci dovranno essere più. E chi non si adeguerà perderà la concessione". La decisione, precisa Balduzzi, sarà d'intesa col sistema delle Regioni e si concretizzerà poi con un decreto del presidente del Consiglio dei ministri. "Che cosa cambia? Tutto. Ci sarà una prevenzione, un’assistenza, verranno rafforzati i servizi nelle Asl... Insomma una svolta concreta".

(07/03/2012)

Le parole più cercate