Logo salute24

Il “colpo della strega" causato da una molecola

Bloccati improvvisamente da un mal di schiena, dal classico “colpo della strega” o da una lombalgia? Una molecola potrebbe giocare un ruolo chiave. L’hanno scoperta i ricercatori dell'Università Cattolica-Policlinico universitario "Agostino Gemelli" di Roma che si sono imbattuti in NF-kB, responsabile dell’invecchiamento dei dischi invertebrali, gli “ammortizzatori” posizionati tra le vertebre.


Molecola instabile - A innescare il decadimento delle colonna vertebrale sarebbe proprio l’instabilità di NF-kB, che diventano iperattiva dà vita ad una serie di reazioni a catena che portano alla degenerazione ossea. Spegnendo in maniera selettiva NF-kB i ricercatori del team di Enrico Pola con la collaborazione di Luigi Aurelio Nasto del Dipartimento di Ortopedia e Traumatologia dell'Università Cattolica hanno scoperto che è possibile rallentare il processo. Un meccanismo che consentirebbe di proteggere dall’arrivo degli acciacchi dovuti all’età della schiena, lombalgia in testa. È stato, infatti, appurato che l’invecchiamento della schiena inizia già a 30 anni.


Lo studio pubblicato sulla rivista Spine è stato realizzato in collaborazione con il gruppo di ricerca dell'Università di Pittsburgh diretto dal professor Paul Robbins e dal professor James Kang. I risultati del lavoro saranno presentati e premiati con l'ISSLS Award il 31 maggio ad Amsterdam presso l'Auditorium dell'Amsterdam Rai Congress and Exhibition Venue.

di Cosimo Colasanto
Pubblicato il 13/03/2012

potrebbe interessarti anche: