X

Ti potrebbe interessare anche

Cervello, per annusare servono anche gli occhi

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Occhio

Gran Bretagna:
tornano a vedere
grazie all'occhio bionico

Un occhio bionico in grado di aiutare chi ha perso la vista a percepire la luce e i contorni di ciò che viene osservato: messo a punto da un gruppo di ricercatori della University of Oxford (Regno Unito), il dispositivo è stato impiantato in due pazienti britannici affetti da retinite pigmentosa, un disturbo della vista che in Europa si stima colpisca tra le 3 e le 4 mila persone e che porta alla cecità nel giro di alcuni anni. Entrambi i pazienti sono stati in grado di distinguere la luce subito dopo l'impianto della retina artificiale, e adesso stanno gradualmente riacquistando alcune funzioni oculari.

 

Ideato da un'azienda tedesca, il dispositivo è formato da 1500 piccoli diodi che catturano la luce e ne trasmettono il segnale al nervo ottico. È inoltre provvisto di un'unità di controllo che viene impiantata dietro l'orecchio. L'operazione è durata otto ore: "La visione è diversa da quella normale e necessita di processi cerebrali differenti, ma speriamo sia sufficiente a far tornare i due pazienti all'indipendenza - spiega Robert MacLaren, uno dei medici coinvolti nell'operazione -. Siamo molto soddisfatti dei primi progressi".

 

di red. (04/05/2012)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.