Logo salute24

Un paio di occhiali da sole per monitorare il battito cardiaco

Sette grammi di peso e una batteria - ricaricabile - autonoma per 12 ore: sono i numeri dell’occhiale da sole che permette di tenere sotto controllo il cuore mentre si corre. Un piccolo strumento, facile da usare, che permette di monitorare il proprio battito cardiaco da soli, senza l’ausilio di un medico né di sofisticate apparecchiature. “Informance”, l’avveniristico occhiale, è frutto della collaborazione tra un’azienda tedesca e una britannica.
L’occhiale – la cui uscita sul mercato è prevista per il 2009 - è collegato tramite un dispositivo wireless a un orologio digitale in grado di registrare il battito cardiaco.
Nella parte esterna in alto della lente sinistra c’è un piccolo prisma che fuoriesce dall`occhiale, continuando lungo la stanghetta sinistra. Uno schermo, alimentato da una batteria inserita nella parte interna della stanghetta, proietta nel prisma un’immagine visibile all’occhio. La registrazione del battito cardiaco effettuata dall’orologio viene quindi trasmessa all’occhiale, che la trasforma nell`immagine da proiettare nel prisma e quindi nel display. In questo modo chi indossa gli occhiali può costantemente tenere d’occhio l’andamento del battito cardiaco durante l`attività sportiva.
Derivato della tecnologia militare, il marchingegno è piuttosto versatile. Altre immagini possono infatti essere proiettate sul prisma: dipende da quale è il dispositivo a cui si collega l’occhiale. Un paio i nei dell’avveniristico apparecchio: la visibilità della lente sinistra ridotta del 12% nella parte laterale, dove è collocato il prisma che proietta le immagini sullo schermo e il prezzo, che per ogni prototipo si dovrebbe attestare tra i 700 e 1000 euro.

di ida casilli
Pubblicato il 13/07/2008