Logo salute24

Salute e diete: solo 1 su 5 ce la fa

Risveglio amaro per tanti davanti allo specchio. E poi propositi coraggiosi per dimagrire, ma forse troppo complicati da portare a termine. Così la dieta diventa una missione impossibile, secondo Jessica Bartfield, autrice di uno studio che spiega perché di 5 persone decise a buttare giù pancetta e fianchi – complici anche le festività natalizie – solo uno arriva alla meta.  

 

Quattro motivi – Se dimagrire diventa un'utopia per l'80% della popolazione, forse è anche perché non si fanno i conti con quattro insidie nascoste. Per Bartfield sono: sottostimare le calorie, sovrastimare l'attività fisica; mangiare a orari sbagliati, dormire poco. Se ci si pensa, anche essere reduci dalle abbuffate natalizie rende più difficile il confronto con la realtà, vanificando gli sforzi. Per esempio, si rischia la sindrome da fuori pasto. Tra cioccolatini, torroncini, assaggi di panettoni e pandoro, eredità delle feste appena passate. Ai quali si aggiungono bibite gassate o, peggio, amari e grappini dai quali proprio non riusciamo più a staccarci. La prima regola è tornare a fare pasti ad orari regolari, non tralasciando mai la colazione. L'esperta consiglia di consumarla entro un'ora dal risveglio.

di redazione
Pubblicato il 07/01/2013