Logo salute24

Noci, l'anti-colesterolo naturale protegge il cuore

Frutta a guscio riduce valori dei grassi "cattivi"

Come un vero integratore. Anzi più potente e soprattutto naturale. La frutta a guscio e quella secca - pistacchi, mandorle, noccioline - sono un concentrato di vitamine e preziosi minerali, ma soprattutto di grassi omega 3, grassi saturi in grado di fluidificare il sangue e di farlo “scivolare” meglio attraverso le arterie. Uno scudo contro infarto e ictus. Ma tutto dipende dalle porzioni. Lo ha stabilito uno studio presentato durante l'Experimental Biology Meeting, appuntamento annuale che passa in rassegna anche il lato “scientifico” del cibo.

 

Una ricerca dell'Università di Toronto e dell’Ospedale di St. Michael ha scoperto che la frutta a guscio aiutano a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, contrastando il diabete, e aumentano la scorta disponibile di grassi buoni, riducendo la quota di colesterolo “cattivo”, quello Ldl. Insomma, un concentrato di benefici che i ricercatori hanno sintetizzato così: “Il consumo di noci è stato associato con un aumento degli acidi grassi monoinsaturi nel sangue che è viene correlato con la riduzione del colesterolo totale, del colesterolo LDL, della pressione sanguigna”. Tutto questo si traduce in un abbassamento “del rischio di malattia coronarica a10 anni”, mentre sul fronte della glicemia i valori di un parametro come l’HbA1c si è mantenuto a livelli adeguati anche a digiuno.

 

di red.
Pubblicato il 03/05/2013