Logo salute24

Sesso in menopausa: arriva il cerotto al testosterone

Va bene la parità tra i sessi, ma che le donne, per risvegliare la loro attività sessuale, si aiutino con il   testosterone, fa effetto. Insomma, la femminilità diventa maschia, grazie a un cerotto.
Una ricerca pubblicata sul New England Journal of Medicine ha, infatti, messo a punto un cerotto al testosterone in grado di aumentare la libido tra le donne in menopausa.
“Molte donne – dice la coordinatrice dello studio Susan Davis - continuano ad essere sessualmente attive anche dopo la menopausa per mantenere l`armonia della coppia e compiacere il partner. Tuttavia la loro insoddisfazione sessuale è elevatissima”. Usando il cerotto che rilascia l`ormone maschile c`è stato, secondo gli autori,  un “aumento modesto ma significativo degli episodi di soddisfazione sessuale”.    
Lo studio ha monitorato e diviso in tre gruppi 814 donne con disturbi sessuali dovuti alla menopausa. 267 donne hanno ricevuto, tramite il cerotto, una dose di 150 microgrammi di testosterone al giorno. Ad altre 267 è stata somministrata una dose doppia, di 300 microgrammi. Infine, il terzo gruppo di 277 unità, ha ricevuto un placebo. Il cerotto è stato applicato sull`addome, due volte a settimana. Naturalmente le pazienti non conoscevano il loro gruppo d`appartenenza.
A distanza di 24 settimane dall`inizio del trattamento, le donne che avevano assunto testosterone, indipendentemente dal dosaggio, hanno visto aumentare gli episodi di soddisfazione sessuale e crescere il desiderio.
Gli effetti indesiderati temuti, come acne, calvizie, abbassamento della voce, non si sono verificati. Assenti anche ripercussioni sul fegato e cambiamenti rilevanti nel livello di lipidi e zuccheri nel sangue. Unico inconveniente certo: una anomala crescita dei peli. 
Una conseguenza estremamente negativa, però, c`è stata. In quattro delle 534 donne trattate con il testosterone è stato diagnosticato un cancro al seno. Gli autori della ricerca non sono convinti che il tumore sia collegabile con il trattamento: in un caso, alcuni sintomi della malattia erano presenti già prima del test. Gli altri tre sono stati diagnosticati solo dopo molto tempo: a 16, 52 e104 settimane dall`inizio del trattamento.
Saranno necessari ulteriori studi, ma sarebbe un bel passo per un semplice cerotto: in principio serviva solo a tamponare le ferite. Poi ha imparato a far smettere di fumare. Oggi rinvigorisce l`attività sessuale. 

di paolo fiore
Pubblicato il 07/11/2008