Logo salute24

Quando vivere nel verde tiene lontano l’infarto

“Là dove c`era l`erba ora c`è una città”, cantava nostalgico Adriano Celentano, deluso dallo sviluppo metropolitano degli anni Sessanta.
Ora una ricerca condotta da un`équipe di scienziati dell`Università di Glasgow sembra proprio dare ragione alla sua malinconia per giardini e alberi. Piccoli o grandi che siano, infatti, gli spazi verdi che circondano le nostre case si confermerebbero ancora ottimi alleati per il nostro benessere. E non solo: secondo i ricercatori inglesi vivere vicino a parchi e foreste ridurrebbe anche le disparità nelle condizioni di salute esistenti da sempre tra classi sociali differenti.
I ricercatori di Glasgow hanno esaminato i dati che mostrano l`esistenza in Inghilterra di ineguaglianze nelle condizioni di salute tra soggetti aventi redditi differenti. Risultato difficilmente confutabile: le persone che abitano in aree povere si ammalano più facilmente, godono di condizioni di salute peggiori e hanno una durata media della vita minore.
Dalla ricerca inglese è emerso invece come la soluzione a questa equazione non sia poi così scontata. Le indagini sul numero delle morti avvenute in differenti aree urbane e suburbane tra il 2001 e il 2005 hanno infatti rivelato come anche i residenti in aree povere, aventi quindi in una condizione reddituale molto bassa, godessero di condizioni di salute migliori. La differenza la facevano parchi e giardini.
Un piccolo parco nel cuore delle città, dice la ricerca, anche se incastrato tra asfalto e smog è un potente livellatore sociale in grado di ridurre le disparità. In particolare, i dati della ricerca hanno mostrato come i cambiamenti delle condizioni di salute dei residenti in aree povere ma verdi si manifestassero soprattutto con una minore incidenza di malattie cardiache e ictus. Perché? Abitare vicino a uno spazio verde ridurrebbe la percezione dello stress e invoglierebbe a una maggiore attività fisica. 
Ricerche precedenti avevano inoltre già suggerito come il contatto con gli spazi verdi aiutasse a ridurre la pressione arteriosa persino la riabilitazione, favorendo un recupero più veloce dopo un`operazione chirurgica.

di lidia baratta
Pubblicato il 08/11/2008

potrebbe interessarti anche: