Logo salute24

Bere bene, bere sicuro: a Milano è l’ora di «Golosaria»

“Calice sicuro” è l’iniziativa lanciata in questi giorni a Milano durante Golosaria, rassegna di cultura e gusto promossa da Club di Papillon (www.golosaria.it); un evento dove da tre anni si accendono i riflettori sui migliori produttori artigianali d’Italia, selezionati dal libro "Il Golosario” di Paolo Massobrio. 
Significativa la collocazione di “Calice sicuro”, immediatamente in coda alla premiazione “I 100 migliori vini d’Italia” animata da Paolo Massobrio e Marco Gatti, patron della manifestazione. Maria Teresa Dacquino, presidente dell’istituto Cuniolo che dal 2003 si occupa delle tematiche di sicurezza stradale (www.istitutocuniolo.it), è intervenuta delineando i tratti di questa iniziativa. “Calice Sicuro rappresenta un messaggio di consapevolezza: la tolleranza all’alcol non è uguale per tutti e non è neanche sempre uguale per uno stesso soggetto. La nostra campagna, patrocinata dalla ASL di Alessandria e dalla Camera di Commercio di Alessandria, invita a non aver paura a misurarsi col proprio tasso alcolico mediante due semplici modalità: il cosiddetto “palloncino”, da tener eventualmente in macchina o portare con sé durante le cene, o l’”Alcol Test” la cui presenza viene caldeggiata negli esercizi pubblici”.
L’accostamento dei due eventi, premiazione delle migliori case vinicole italiane e lancio dell’iniziativa Calice Sicuro, non è peregrino. Nasce proprio dalla cultura del bere bene quella dell’esigenza di promuovere un bere responsabile: “Ad esempio per me tre bicchieri di vino buono durante la cena possono a volte avere un effetto minore di un mezzo bicchiere consumato come aperitivo a stomaco vuoto di mattina” aggiunge sempre Maria Teresa Dacquino, “per questo è necessario che di volta in volta non ci fidiamo delle nostre sensazioni, ma verifichiamo con gli strumenti a disposizione se siamo idonei oppure no alla guida”.
“Non colpevolizziamo il vino, ma beviamo avendo sempre consapevolezza del nostro corpo e del rispetto della legge” è il messaggio del Club di Papillon, che dimostra grande sensibilità nell’inserire in una rassegna di gusto un’iniziativa unica come quella dell’istituto Cuniolo.

Per info: www.istitutocuniolo.it, www omnesosservatorio,it, www.clubpapillon.it

di
Pubblicato il 10/11/2008

potrebbe interessarti anche: