Logo salute24

Anatomia del ginocchio: c'è nuovo legamento, è l'anterolaterale

E' responsabile dei cedimenti associati alle lesioni del crociato anteriore

Da oggi il ginocchio ha un legamento in più. Si tratta del legamento anterolaterale (All), una struttura posizionata al centro dell'articolazione la cui esistenza è stata ipotizzata già nel XIX secolo dal chirurgo francese Paul Segond e che è stata oggi scoperta grazie ad uno studio pubblicato sul Journal of Anatomy. Autori della scoperta sono due chirurghi dell'Università di Leuven (Belgio), Steven Claes e Johan Bellemans, che hanno analizzato nei dettagli l'anatomia di 41 ginocchia donate alla ricerca scientifica, identificando il legamento anterolaterale in tutte le articolazioni ad eccezione di una. Per questo l'ipotesi attuale è che questo nuovo legamento sia presente nel 97% delle ginocchia.

 

Con i loro studi Claes e Bellemans hanno dato una spiegazione ad un fenomeno fino al momento senza motivazione, quello dei cedimenti cui possono andare incontro anche dopo opportune terapie le ginocchia che hanno avuto a che fare con lesioni del legamento crociato anteriore. Queste ultime, particolarmente frequenti fra gli sportivi, causano gonfiori, dolori e instabilità. Infatti il crociato anteriore è fondamentale per conferire stabilità al ginocchio. Spesso l'unica soluzione possibile è l'intervento chirurgico, ma anche dopo l'operazione è possibile avere a che fare non dei cedimenti.

 

L'identificazione del legamento anterolaterale spiega il perché di problemi di questo tipo e apre la strade a nuovi percorsi terapeutici per i traumi al ginocchio. Ora i due chirurghi belgi stanno lavorando a un nuovo approccio chirurgico per riparare il nuovo legamento.

di s.s.
Pubblicato il 11/11/2013

potrebbe interessarti anche: