Logo salute24

I pomodori prevengono il tumore al seno

Uno studio su donne in postmenopausa

Buoni e preziosi. In una parola, pomodori. Tanto salutari che dopo la menopausa nelle donne con un rischio elevato aiutano persino a prevenire il cancro al seno. Merito del licopene, antiossidante naturale presente nel pomodoro, in grado di controllare il metabolismo di grassi e zuccheri e prevenire squilibri infiammatori che concorrono allo sviluppo di tumori. I ricercatori della Rutgers University hanno scoperto che i pomodori battono molti altri alimenti, con uno studio condotto su 70 donne in post-menopausa.

 

Nella prima fase sono state alimentate con un integratore di licopene, in un secondo periodo aggiungendo della soia per 20 settimane. Il risultato pubblicato sulla rivista Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism dimostra che il pomodoro non ha eguali. Infatti, un consumo elevato del suo ricco patrimonio di antiossindanti permette di avere più alti livelli di adinopectina, un ormone che controlla il metabolismo glucidico e lipidico.

 

Quando le signore mangiavano più soia, invece, i livelli di questo ormone calavano, con minori effetti sulla distribuzione di nutrienti. Gli effetti positivi si rinvenivano, però, sulle donne con un minor Indice di Massa Corporeo, quindi non in sovrappeso o obese, mentre la platea era composta da donne che avevano superato la menopausa. “L’aumento del consumo alimentare di cibi a base di pomodoro - spiegano i ricercatori - consente livelli di adiponectina più alti nel sangue tra le donne in post-menopausa con rischio maggiore di cancro al seno, in primo luogo tra quelle che non sono obese”.

di red.
Pubblicato il 02/01/2014