Logo salute24

Cuore, dopo un infarto le fibre aiutano a vivere più a lungo

Lo studio dell'Harvard School of Public Health è stato pubblicato sul BMJ

Dopo aver subito un infarto la strategia migliore per vivere più a lungo è consumare abitualmente una dieta ricca di fibre: a sostenerlo è uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un gruppo di ricercatori dell'Harvard School of Public Health che, per giungere ai loro risultati, hanno esaminato i dati di più di 4000 uomini e donne sopravvissuti a un attacco di cuore che avevano fornito informazioni sulle loro abitudini alimentari.

 

I partecipanti allo studio sono stati seguiti per una media di quasi nove anni dopo essere stati vittime di un attacco di cuore. Dai dati raccolti è emerso che il 20% dei partecipanti che consumava quotidianamente più fibre aveva una probabilità più bassa del 25% di morire per qualsiasi causa durante i nove anni dopo l'attacco di cuore rispetto al 20% dei partecipanti che mangiava una quantità inferiore di questo nutriente. Per quanto concerne nello specifico i disturbi cardiaci, dalla ricerca è inoltre emerso che il gruppo che consumava il più alto contenuto di fibre aveva il 13% in meno di probabilità di incorrere in un attacco di cuore fatale.

 

Spazio quindi a frutta e verdura fresca, meglio se di stagione, pane integrale, cereali integrali e legumi, tutte ottime fonti di fibre. Secondo i LARN ( Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana) l'ideale per il benessere dell'organismo umano è consumare 30 grammi di fibre alimentari al giorno. Come fare per raggiungere il giusto quantitativo giornaliero? Si può iniziare dalla colazione, inzuppando nel latte o nello yogurt della crusca (una ciotola di crusca, da sola, contiene 10 grammi di fibre). Non dimenticare, poi, di consumare almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno (arance e pere contengono mediamente ciascuna, tanto per fare un esempio, 3 gr di fibre, mentre una porzione di patate ne contiene 5 gr) e preferire il pane integrale a quello bianco (due fette di pane integrale contengono circa 4 grammi di fibre).

di Miriam Cesta
Pubblicato il 02/05/2014

potrebbe interessarti anche: