Logo salute24

Con l'allattamento al seno il sistema immunitario cresce più forte

Favorisce lo sviluppo di batteri intestinali "buoni"

Uno studio danese pubblicato su Applied and Environmental Microbiology da un gruppo di ricercatori del National Food Institute dell'Università Tecnica della Danimarca (DTU - Food) di Søborg ha messo in evidenza un nuovo pregio legato all'allattamento al seno: favorirebbe la formazione di una sana flora batterica intestinale, stimolando la crescita e la permanenza dei batteri "buoni" e promuoverebbe quindi, di conseguenza, lo sviluppo di un sistema immunitario più forte.

 

Che il latte materno sia l'alimento migliore per un sano sviluppo psico-fisico dei neonati è ormai noto: sono infatti molti gli studi che hanno dimostrato che l'allattamento al seno protegge i bambini dallo sviluppo, nel corso della vita, di diverse patologie tra cui obesità, diabete, malattie infiammatorie intestinali e allergie. La nuova ricerca mette ora in evidenza il coinvolgimento di questo alimento anche nello sviluppo di un forte sistema immunitario: "Siamo sempre più consapevoli - spiega Tine Rask Licht, autore senior dello studio - di quanto sia importante una popolazione microbica intestinale sana per un sistema immunitario ben funzionante. Dal momento che i bambini nascono senza batteri nell'intestino, è fondamentale individuare i fattori dietetici che possono influenzare lo sviluppo del microbiota intestinale entro i primi 3 anni di vita".

 

Lo studio è stato condotto su un gruppo di 330 bambini di cui sono stati raccolti e analizzati campioni di feci a 9, 18 e 36 mesi di vita. I ricercatori hanno rilevato significative differenze nella composizione dei batteri intestinali nei bambini di 9 mesi allattati al seno rispetto ai coetanei non allattati, così come hanno messo in evidenza sostanziali cambiamenti nel microbiota intestinale dei piccoli che, tra i 9 e i 18 mesi, avevano cessato di essere allattati al seno.

 

Rask Licht spiega che i risultati ottenuti mettono in discussione l'attuale convinzione secondo cui la flora batterica intestinale diventa stabile intorno ai 12 mesi di età: "Secondo il nostro studio - conclude Rask Licht - nell'intestino dei bambini si verificano importanti cambiamenti a livello di microbiota fino all'età di 3 anni. Questo probabilmente significa che c'è una 'finestra', in questi primi anni di vita, in cui i batteri intestinali sono più suscettibili ai fattori esterni rispetto a quanto osservato negli adulti".

 

di Miriam Cesta
Pubblicato il 20/08/2014

potrebbe interessarti anche: