Logo salute24

Gravidanza, il colesterolo è nemico del concepimento

Quando è alto sia nell'uomo che nella donna aumenta i tentativi necessari per rimanere incinta

Livelli di colesterolo troppo alti non minacciano solo cuore e arterie, ma anche la fertilità. Un gruppo di ricercatori guidato da Enrique Schisterman dello Shriver National Institute of Child Health and Human Development di Bethesda (Stati Uniti) ha infatti scoperto che quando l'aspirante mamma soffre di colesterolo elevato riuscire a concepire è più difficile. Ma c'è di più. Lo studio, pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, ha svelato che i tentativi di concepimento che vanno a vuoto prima che si instauri una gravidanza sono ancora più numerosi quando entrambi gli aspiranti genitori hanno troppo colesterolo nelle vene.

 

Lo studio ha previsto una misurazione iniziale dei livelli di colesterolo in entrambi i membri delle 501 coppie coinvolte. Seguendo i loro tentativi di concepimento per un intero anno Schisterman e colleghi hanno scoperto che le coppie che hanno impiegato più tempo per concepire un figlio sono state quelle in cui sia l'aspirante mamma che l'aspirante papà avevano livelli eccessivi di colesterolo nel sangue. Inoltre, spiega Schisterman, “anche che le coppie in cui la donna ha il colesterolo alto e l'uomo no hanno impiegato più tempo per concepire rispetto a quelle in cui entrambi i partner hanno livelli di colesterolo nell'intervallo di valori normale”.

 

“I nostri risultati – concludono i ricercatori nel loro studio – suggeriscono che le concentrazioni sia nell'uomo che nella donna di colesterolo libero nel siero hanno un effetto sul tempo necessario per arrivare alla gravidanza, evidenziando l'importanza dell'omeostasi del colesterolo e dei lipidi per la fertilità maschile e femminile”. “Gli aspiranti genitori – aggiunge Schisterman – dovrebbero controllare il loro colesterolo per assicurarsi che i suoi livelli siano all'interno di un range accettabile”.

 

Foto: © Maksim Šmeljov - Fotolia.com

di Silvia Soligon
Pubblicato il 13/06/2014

potrebbe interessarti anche: