Logo salute24

Invecchiamento, ecco la parte del cervello che resta sempre giovane

Si trova nell'emisfero destro ed è responsabile dell'attenzione spaziale

Non tutto il cervello è destinato ad invecchiare nello stesso modo. Nell'emisfero destro sembra addirittura essere presente una vera e propria macchina del tempo in grado di mantenere le capacità cerebrali di un ultraottantenne pressoché identiche a quelle di quando aveva vent'anni. La scoperta, che promette di rivoluzionare le conoscenze nel campo, arriva dall'Università di Adelaide, dove Joanna Brooks, la ricercatrice che ne ha parlato in occasione della dodicesima edizione dell'International Cognitive Neuroscience Conference tenutasi a Brisbane (Australia), ha studiato il fenomeno mentre lavorava presso la Scuola di Psicologia e la Scuola di Medicina.

 

“I nostri studi hanno svelato che gli adulti più anziani e quelli più giovani ottengono risultati simili in una serie di test visivi e non visivi che misurano l'attenzione spaziale”, spiega Brooks. La capacità valutata è quella richiesta per svolgere compiti di tutti i giorni, come afferrare e utilizzare un oggetto, ma anche camminare o guidare. “In un test ai partecipanti è stato chiesto di tastare degli oggetti di legno mentre erano bendati e di indicare dove fosse il centro dell'oggetto – spiega ad esempio la ricercatrice – le risposte dei partecipanti erano significativamente spostate verso sinistra rispetto all'effettivo centro dell'oggetto. L'errore era minimo, ma significativamente costante”.

 

“I nostri risultati – aggiunge Brooks – mettono alla prova gli attuali modelli di invecchiamento cognitivo perché dimostrano che la parte destra del cervello rimane dominante nel processamento spaziale durante tutta la fase di vita adulta”. La ricerca, infatti, suggerisce che alcuni sistemi cognitivi localizzati nell'emisfero destro, come l'attenzione spaziale, siano in qualche modo protetti dallo scorrere del tempo. “Ora – conclude l'esperta – dobbiamo capire meglio in che modo e perché alcune aree del cervello sembrano essere più soggette all'invecchiamento rispetto ad altre”.

 

Cervello in forma: pilates «in», dieta «out». Guarda la fotogallery

 

Foto: © freshidea - Fotolia.com

di Silvia Soligon
Pubblicato il 11/08/2014