Logo salute24

Sigarette elettroniche: dall'Oms divieto di fumo nei luoghi pubblici

Vietata anche la vendita ai minorenni

Rappresenta una “grave minaccia” soprattutto per adolescenti e donne incinte e, dal momento che non è ancora stato provato che il fumo "elettronico" non sia dannoso per le persone vicine al fumatore, è auspicabile che nei luoghi pubblici chiusi viga il divieto. E’ quanto emerge da un documento stilato dall’Organizzazione mondiale della sanità nel quale viene inoltre messo in evidenza il divieto di vendita di sigarette elettroniche e simili ai minori.

 

L’Oms spiega che il fumo prodotto da questi dispositivi non è solo vapore acqueo: per questo motivo "fino a quando non sarà provato che i valori inalati non sono dannosi per le persone vicine" è importante agire in modo precauzionale.

 

Le evidenze raccolte fino a oggi risultano tuttavia sufficienti affinché bambini, adolescenti, donne incinte e donne in età fertile vengano messi in guardia sulle conseguenze a lungo termine del fumo elettronico.

 

di red.
Pubblicato il 27/08/2014