Logo salute24

Addio a Lorenzo Odone, per lui i genitori crearono «l’olio»

L’olio che per lui avevano inventato i suoi genitori, “L’olio di Lorenzo”, non è bastato a tenerlo in vita. Lorenzo Odone, il giovane piemontese di 30 anni affetto da una rara malattia neurologica degenerativa della mielina, la adrenoleucodistrofia, è morto venerdì 30 maggio a New York. A ucciderlo, ripete il padre Augusto, non è stata la malattia, ma una polmonite.La diagnosi della malattia venne fatta quando Lorenzo aveva solo 5 anni. L’adrenoleucodistrofia, rara e degenerativa, secondo i medici non gli avrebbe concesso che pochi anni di vita. Doveva morire bambino; ma la miscela di acido oleico e acido erucico creata dai genitori − ribattezzata “olio di Lorenzo” − rallentò il decorso della patologia. La sua storia è stata raccontata anche in un film del 1992 con Susan Sarandon e Nick Nolte, nei panni della madre e del padre di Lorenzo. La notizia della morte del ragazzo è stata data dal New York Times on line. Gli effetti benefici della miscela di oli che ha aiutato il ragazzo a combattere il male sono stati confermati da alcuni studi pubblicati nel 2005, nei quali viene ribadito che l`olio può ritardare lo sviluppo della malattia nei ragazzi in cui non ha già manifestato i sintomi. “Lorenzo, stando alla diagnosi dei medici, sarebbe dovuto morire bambino – ha raccontato il padre -. Invece non è morto di adenoleucodistrofia, e l’ho potuto avere con me per trent’anni. Dio mio, trent’anni giusti, li aveva compiuti il 29 maggio”.Lorenzo sarà cremato e poi sepolto a Yonkers, vicino New York, dove riposa la madre morta nel 2000 in seguito ad un cancro. “Mescolerò le loro ceneri, così saranno insieme per sempre”, ha affermato il padre.(02/06/2008)

di ida casilli
Pubblicato il 13/07/2008

potrebbe interessarti anche: