Logo salute24

Calvizie maschile, studio mostra legame con il cancro della prostata

Ma la connessione riguarda solo una specifica tipologia di perdita di capelli

L'insorgenza di un particolare tipo di calvizie negli uomini potrebbe essere connessa al rischio di sviluppare un cancro della prostata aggressivo: è quanto emerge da un nuovo studio pubblicato sul Journal of Clinical Oncology da un gruppo di ricercatori guidati da Michael Cook, ricercatore nella Division of Cancer Epidemiology and Genetics del National Cancer Institute di Bethesda (Usa). La credenza popolare secondo la quale la calvizie potrebbe essere connessa, in qualche modo, a problemi legati alla sfera sessuale maschile potrebbe dunque non essere più solo una credenza.

 

Gli studiosi guidati da Cook per giungere ai loro risultati hanno monitorato lo stato di salute di 39.070 uomini che, al momento dell'arruolamento nello studio - parte del più esteso progetto "Prostate, Lung, Colorectal and Ovarian (PLCO) Cancer Screening Trial" - avevano un'età compresa tra 55 e 74 anni.

 

Dai dati raccolti è emerso che gli uomini che intorno ai 45 anni hanno una seppur moderata calvizie che interessa sia la parte anteriore del capo che la cosiddetta "corona" (la parte della testa, cioè, che va da orecchio a orecchio passando per la nuca e che generalmente ospita i capelli più resistenti alla caduta) hanno un rischio aumentato del 40% di sviluppare più in là nella vita un cancro alla prostata aggressivo (ovvero a crescita più rapida e prognosi peggiore rispetto al carcinoma della prostata non aggressivo) rispetto agli uomini che non soffrono di questo particolare tipo di calvizie. Il rischio sussiste però solo per questo specifico tipo di calvizie: i ricercatori spiegano infatti che nessuna connessione è stata invece rilevata tra il cancro della prostata e altre tipologie di calvizie. 

 

Come spiega Cook, "il nostro studio ha trovato un aumento del rischio di sviluppo di un cancro alla prostata aggressivo solo negli uomini che intorno ai 45 anni sviluppano un modello molto particolare di perdita di capelli caratterizzato dal diradamento sulla parte frontale e sulla corona della testa. Mentre non abbiamo riscontrato alcun aumento del rischio di sviluppo del cancro alla prostata in uomini con altri modelli di perdita di capelli". 

 

di Miriam Cesta
Pubblicato il 17/09/2014