Logo salute24

Prostata, un vespasiano per «amico»

L'originale campagna di sensibilizzazione della Società Italiana di Urologia (SIU) e GSK

Quasi due milioni di italiani, oltre 1,6 milioni over 50  lamentano conseguenze fastidiose e pericolose sia di salute che sessuali. Sono i numeri dell'ipertrofia prostatica benigna (IPB), condizione caratterizzata dall'ingrossamento della ghiandola prostatica che può limitare molto la qualità della vita degli uomini, alterando la fuoriuscita di urina.

 

"Bagno amico"

Da oggi (è fino al 5 novembre) parte "bagno amico", la nuova campagna contro i problemi della prostata in collaborazione tra a Società Italiana di Urologia (SIU) e GSK: per un'intera settimana nelle toilette maschili di stazioni e aeroporti delle principali città italiane si troveranno ad altezza occhi, proprio sopra l'orinatoio, manifesti e locandine con tre domande-chiave sui sintomi che possono essere il segno di disturbi alla prostata. Impossibile non notarle per gli oltre 250 mila uomini che transitano ogni settimana nei luoghi prescelti per la campagna: le Grandi Stazioni di Roma Termini, Milano Centrale, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella e Napoli Centrale, gli aeroporti di Linate, Malpensa, Venezia ed Olbia, e l'autogrill di Piazza Duomo a Milano. “È sempre più complicato raggiungere i maschi adulti per informarli su argomenti ‘intimi’ legati alla salute della prostata o alla sessualità – osserva Maurizio Brausi, presidente SIU e direttore della UO di Urologia Asl Modena – Per questo abbiamo pensato di metterli letteralmente di fronte ai fatti, cercando di allertarli nelle toilette di luoghi pubblici molto frequentati: manifesti e locandine non potranno essere ignorati e “costringeranno” gli uomini a porsi poche, semplici domande che però possono fare la differenza per capire se qualcosa non va. Chiedersi se il flusso sia debole, interrotto talvolta, domandarsi se di notte ci si alza troppo spesso per fare pipì o se capiti di far fatica a trattenerla: gli uomini potranno riflettere su questi sintomi nei momenti che passano in bagno, facendo così mente locale su disturbi che è opportuno riferire al medico per prendere provvedimenti”.

 

Questi tre segni sono fra i principali indizi di un'ipertrofia prostatica benigna, una patologia caratterizzata da un ingrossamento della ghiandola che provoca la compressione dell'uretra e la riduzione del flusso di urina ed è la quarta malattia più spesso diagnosticata nell'uomo: in Italia colpisce circa il 14 per cento degli over 50, oltre 1.600.000 persone

di Red.
Pubblicato il 30/10/2014

potrebbe interessarti anche: