Logo salute24

Malattie coronariche, il cuore è a rischio con stress e depressione

La combinazione dei due fattori psicologici può essere letale. Il rischio? L'infarto, a volte anche letale

Stress e depressione sono acerrimi nemici della salute del cuore. La loro combinazione può essere addirittura letale per chi è già alle prese con la presenza delle placche aterosclerotiche che causano le malattie coronariche. A svelarlo è uno studio pubblicato su Circulation: Cardiovascular Quality and Outcomes da un gruppo di ricercatori guidato da Carmela Alcantara, esperta del Medical Center della Columbia University di New York, secondo cui quando agiscono contemporaneamente questi due fattori psicologici rappresentano una “tempesta perfetta” che può essere letale per il cuore.

 

I ricercatori sono giunti a questa conclusione valutando i casi di infarto e i decessi in un gruppo di oltre 4.400 pazienti affetti da malattie coronariche che avevano fornito informazioni sui loro livelli di stress e di depressione. Incrociando le informazioni a disposizione Alcantara e colleghi sono rimasti sorpresi dall'assenza di un'associazione tra i rischi corsi dal cuore e alti livelli di stress o forte depressione considerati singolarmente. Ben diverso è parso il caso in cui uno stress elevato era associato a gravi sintomi di depressione. Questa combinazione è infatti risultata associata a un aumento del 48% della probabilità di morire o di avere un infarto nei due anni e mezzo successivi alla valutazione dello stato di salute psicologica.

 

Secondo Alcantara questi nuovi risultati spingono a condurre nuove ricerche per capire meglio quali siano i fattori che legano così spesso stress e depressione alla salute del cuore. Le nuove conoscenze acquisite, ipotizza la ricercatrice, potrebbero in futuro portare allo sviluppo di nuovi approcci terapeutici che aiutino ad affrontare le malattie coronariche anche avvalendosi di terapie comportamentali che aiutino a gestire stress e depressione.

 

Foto: © psdesign1 - Fotolia.com

di s.s.
Pubblicato il 25/05/2018