Logo salute24

Lavoratori più felici se i turni neassecondano "cronotipo"

I lavoratori che svolgono turni adatti al loro bio-ritmo sono più riposati e soddisfatti. E, si sa, una persona contenta produce di più. Secondo uno studio pubblicato su Current Biology dai ricercatori della Ludwig-Maximilian-University di Monaco (Germania), assecondare il “cronotipo” - la caratteristica secondo cui certe persone sono più attive al mattino e tendono ad alzarsi presto, mentre altre sono più operative la sera e preferiscono stare alzate fino a tardi – dei propri dipendenti può favorirne il benessere e, a lungo andare, anche sulla salute.

 

Nel corso della ricerca, gli operai di una fabbrica sono stati assegnati, sulla base del loro cronotipo, al turno di mattina, a quello intermedio o a quello notturno. In particolare, i “mattinieri” non sono mai stati fatti lavorare durante l'ultimo turno, mentre i “nottambuli” non sono mai stati costretti ad alzarsi presto per lavorare. Al termine dell'esperimento, è emerso che i lavoratori si sentivano più riposati e godevano di un maggiore benessere generale. Inoltre, durante i giorni liberi dormivano, in media, un'ora in meno, perché non sentivano più la necessità di recuperare il sonno perso durante la settimana. Tuttavia, i benefici sono risultati meno evidenti nei lavoratori che preferivano restare alzati fino a tardi: ciò dimostra, secondo gli autori, che il lavoro notturno è duro per tutti.

 

“Una semplice riorganizzazione dei turni secondo il cronotipo dei lavoratori, ha permesso loro di dormire più a lungo la notte delle giornate lavorative – spiega Till Roenneberg, che ha guidato la ricerca -. Di conseguenza, hanno dormito meno nei loro giorni liberi, perché non hanno più avuto bisogno di compensare la mancanza di sonno accumulata durante la settimana. Si tratta di una doppia vittoria”.

di Nadia Comerci
Pubblicato il 29/05/2018

potrebbe interessarti anche: