Logo salute24

Sudore delle ascelle: un batterio è il responsabile del cattivo odore

I batteri, interagendo con il sudore, producono sostanze volatili che sanno di zolfo

Un batterio 'si nutre' di sudore e produce sostanze dall'odore molto sgradevole. È questo il processo responsabile del cattivo odore delle ascelle. Il batterio è lo Staphylococcus hominis, individuato da due ricercatori dell'università inglese di York. Questi batteri, presenti a milioni nelle cavità ascellari, producono i tioli, delle sostanze solforate con un odore che ricorda lo zolfo, le cipolle o la carne.

 

Questi composti sono prodotti a seguito dell’interazione tra le molecole del sudore e i batteri Staphylococcus hominis. “Le molecole inodore escono dall'ascella – spiega Daniel Bawdon, uno dei due autori dello studio – e interagiscono con il microbioma attivo, scomponendosi dentro i batteri”.

 

Con l'arrivo del caldo, è importante reintegrare i liquidi dispersi con la sudorazione. Leggi come fare

 

Dallo studio arrivano importanti dati e informazioni per la messa a punto di nuovi deodoranti in grado di contrastare questo processo. I prodotti esistenti riescono a inibire la sudorazione o a coprire gli odori ma non a impedire ai batteri di produrre tioli. Sarebbe invece importante far questo per salvaguardare il microbioma. “Non ha senso eliminare tutti i batteri. Come abbiamo imparato dagli antibiotici, meglio definire qualcosa in maniera più sensibile”, conclude il collega Gavin Thomas.

 

 

Foto: ©Dan Race - Fotolia.com

di Vito Miraglia
Pubblicato il 08/04/2015