Logo salute24

Vietato mangiare per due in gravidanza: nuoce a mamma e bambino

Al contrario, l'ideale è non aumentare troppo di peso facendo regolare esercizio fisico e curando l'alimentazione

In passato si era soliti dire alle donne in dolce attesa che dovevano "mangiare per due": una raccomandazione che, molto probabilmente, trovava fondamento in una minore disponibilità di cibo e in un minor benessere in generale. Oggi si sa che questa raccomandazione non solo non è più da farsi, ma risulta addirittura nociva: e a confermarlo c'è un nuovo studio pubblicato su The Cochrane Library che mette in evidenza ancora una volta come per le donne incinte sia importante, al contrario, mantenersi in peso-forma anche in questo delicato periodo della vita.

 

Dallo studio - condotto esaminando diverse ricerche su questo argomento per un totale di più di 11 mila donne coinvolte - emerge infatti che le donne incinte che mantengono un aumento di peso nella norma (secondo le attuali indicazioni non più di 12 chili nei nove mesi di gestazione) riducono di molto il rischio di sviluppare condizioni patologiche come diabete gestazionale e ipertensione e di partorire bambini più grandi della media (oltre 4 kg) - che spesso aumentano il ricorso al parto con taglio cesareo e che in futuro saranno più propensi a soffrire di obesità infantile. Secondo i dati raccolti diversi sono gli interventi a cui si può dar vita per tenersi in peso-forma anche durante la gravidanza: fare movimento fisico (aerobica, pilates, danza, camminare), seguire un'alimentazione bilanciata e senza troppi strappi alla regola o, ancora, seguire un regime di vita che preveda una combinazione di entrambi i fattori.

 

"La gravidanza è un periodo in cui le donne hanno molti e ripetuti contatti con gli operatori sanitari, quindi è un momento ideale per coinvolgerle e sostenerle in scelte di vita salutari - spiega Theresa Lawrie del Dipartimento di Salute Riproduttiva e Ricerca dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Ginevra, Svizzera), coautrice della ricerca -. Ci auguriamo che questi risultati incoraggino le donne a non mangiare troppo e a svolgere regolarmente esercizio fisico, con la consapevolezza che i loro sforzi saranno ricompensati con un minor aumento di peso durante la gravidanza e migliori condizioni di salute per se stesse e il loro bambino".

di Miriam Cesta
Pubblicato il 04/06/2018