Logo salute24

Diabete di tipo I, ecco il decalogo per i bambini

Contiene consigli pratici per aiutare i più piccoli a garantirsi un buon controllo metabolico

L'incidenza del diabete di tipo I in età evolutiva aumenta del 3% all'anno. Il dato è stato portato sotto la luce dei riflettori in occasione dell'incontro “Arte&Natura. A Villa Panza i bambini diabetici protagonisti” organizzato a Varese (dall’Associazione Diabetici Uniti Varese (Adiuvare onlus) in collaborazione con il FAI di Villa Panza e la Delegazione FAI di Varese. L'iniziativa è stata un'occasione per parlare dei nuovi strumenti per affrontare questa patologia e per presentare il “Decalogo per il bambino diabetico”, un elenco di regole pensate per aiutare i bambini con diabete di tipo I a controllare autonomamente la patologia.

 

“In Italia sono 300.000 le persone con diabete tipo 1 – ha spiegato Alessandro Salvatoni, professore associato di Pediatria all'Università degli Studi dell'Insubria – di queste, 20.000 hanno meno di 18 anni”. Ogni anno, ha precisato l'esperto, in Italia vengono diagnosticati 1.500 nuovi casi pediatrici, ma fortunatamente oggi i giovani diabetici hanno a disposizione strumenti sempre più precisi e poco invasivi per misurare della glicemia e somministrarsi l'insulina; in questo modo il controllo metabolico è migliore e, allo stesso tempo, è garantito un maggior rispetto dei ritmi di vita dei bambini.

 

Resta comunque fondamentale che i piccoli sappiano come comportarsi. Proprio per questo Adiuvare onlus, insieme agli esperti della Clinica Pediatrica Universitaria varesina, hanno messo a punto il “Decalogo per il bambino diabetico”. Ecco i suoi dieci punti.

 

. Non aver paura di dire ai tuoi amici che hai il diabete e spiega loro cos'è. Potrebbero accorgersi prima loro di te quando sei in ipoglicemia e potranno consigliarti di mangiare subito dello zucchero.

. Tieni in tasca sempre delle zollette di zucchero o delle caramelle. In questo modo potrai mangiarle subito in caso di ipoglicemia.

. Mangia in modo sano. E' importante fare sempre colazione, cercare di mangiare sempre un primo, un secondo e un po' di verdura sia a pranzo che a cena, evitare succhi di frutta e bibite dolci fuori pasto e mangiare tutti i giorni 1 o 2 frutti.

. Divertiti con i tuoi amici scegliendo giochi che ti facciano muovere. Fare un po' di attività fisica tutti i giorni aiuta a migliorare l'umore, ti farà sentire più forte e ti permetterà di ridurre le quantità di insulina da utilizzare.

. Controlla lo zucchero nel sangue. Tutti i giorni devi farlo al risveglio, prima dei pasti e prima di coricarsi: In più 1 o 2 volte alla settimana devi farlo anche due ore dopo i pasti e di notte.

. Decidi la dose di insulina da fare dopo aver controllato la glicemia e aver stabilito cosa mangerai nel pasto, chiedendo eventualmente consiglio ai tuoi genitori o a tuo fratello o sorella maggiore.

. Pratica bene la puntura di insulina, senza avere fretta. Controlla che l’insulina esca dall’ago della penna, non fare l’iniezione sempre nello stesso punto, conta fino a 10 prima di estrarre l’ago e premi fino in fondo il pulsante della penna.

. Se usi il microinfusore non dimenticare mai di farti l’insulina prima dei pasti.

. Ricorda alla mamma o al papà di portarti sempre alle visite di controllo in ambulatorio.

. Se hai qualche dubbio o qualche domanda sulla tua salute chiama il tuo dottore (quello che cura il diabete dei bambini), che sarà ben contento di chiarire i tuoi dubbi.

 

 

Foto: © Minerva Studio - Fotolia.com

di red.
Pubblicato il 25/06/2015