Logo salute24

Cuore, intestinoe gravidanza: i benefici delle lenticchie

Consumare regolarmente le lenticchie aiuta a prevenire le malattie cardiache, alcuni tipi di tumori, i problemi intestinali e il senso di stanchezza. Inoltre, se assunte durante la gravidanza, proteggono il bambino dal rischio di malformazioni congenite. Questi legumi sono ricchi di sostanze nutritive benefiche per l’organismo. Un piatto di lenticchie, infatti, fornisce il 90% del fabbisogno quotidiano di acido folico, il 37% di ferro, il 49% di manganese, il 36% di fosforo, il 22% di tiamina, il 21% di potassio e il 18% di vitamina B6. Inoltre, le lenticchie contengono riboflavina, niacina, acido pantotenico, magnesio, zinco, rame, manganese e selenio. Per questo motivo, l’assunzione regolare di questo alimento fa bene all’organismo sotto diversi aspetti.

 

Cuore - Le fibre, l’acido folico e il potassio contenuti nelle lenticchie proteggono la salute cardiovascolare. Il consumo regolare di fibre riduce il colesterolo "cattivo" (Ldl ) ed è associata a una minore incidenza di cardiopatie. Inoltre, grazie all’elevato contenuto di proteine, questo legume rappresenta una valida alternativa alla carne, che contiene grassi saturi e trans, nocivi per il sistema cardiovascolare. Infine, il potassio, il calcio e il magnesio presenti nelle lenticchie aiutano ad abbassare la pressione sanguigna.

 

Gravidanza – Un piatto di lenticchie fornisce il 90% del fabbisogno giornaliero di acido folico (o vitamina B9), una sostanza che riduce fino al 70% il rischio per il nascituro di sviluppare alcune malformazioni congenite.

 

Cancro – Questi legumi contengono selenio, un minerale che previene le infiammazioni, riduce i tassi di crescita dei tumori e migliora la risposta immunitaria alle infezioni. Inoltre, il selenio influenza l'attività di diversi enzimi epatici e aiuta a eliminare alcune sostanze cancerogene dall’organismo. Infine, le lenticchie sono ricche di fibre, che proteggono dal rischio di cancro al colon retto.

 

Fatica – Un piatto di lenticchie contiene un terzo del fabbisogno quotidiano di ferro. Per questo motivo, consumarle aiuta a combattere la stanchezza. La carenza di ferro, infatti, è una causa comune di spossatezza, soprattutto per le donne di età compresa tra 18 e 50 anni.

 

Dieta e regolarità intestinale – Grazie all’elevato contenuto di fibre, le lenticchie aiutano a perdere peso, perché regolano il sistema digestivo e aumentano il senso di sazietà. Inoltre, aiutano a prevenire la stitichezza e migliorano la regolarità intestinale.

di Nadia Comerci
Pubblicato il 08/09/2015

potrebbe interessarti anche: