Logo salute24

Altezza aumenta il rischio-cancro: confermata l'associazione

Il fenomeno non ha però ancora una spiegazione certa

Ogni 10 cm di altezza in più corrispondono a un aumento del rischio di sviluppare un cancro pari all’11% nel caso degli uomini e al 18% nel caso delle donne. La stima arriva da Barcellona, dove i ricercatori del Karolinska Institutet e dell’Università di Stoccolma hanno colto l’occasione del convegno annuale dell’European Society for Paediatric Endocrinology per presentare i risultati di un nuovo studio sull’argomento.

 

Già in passato alcune ricerche avevano rilevato un’associazione tra tumori e rischio di cancro. Oggi questo studio - condotto su oltre 5 milioni di svedesi di altezza variabile tra il metro e i 225 cm nati tra il 1938 e il 1991 - la conferma. “Abbiamo scoperto che nella popolazione svedese il rischio generale di cancro e quelli di tumore al seno e di melanoma erano superiori all’aumentare dell’altezza”, hanno spiegato i ricercatori, aggiungendo che questa scoperta “è in linea con studi precedenti”.

 

La ricerca ha permesso di calcolare che per le donne più alte il rischio di cancro al seno è superiore del 20% rispetto a quello corso dalle donne più basse. Per quanto riguarda, invece, il melanoma, sia nel caso femminile che in quello maschile 10 cm di altezza in più corrispondono a un aumento del rischio di sviluppare il tumore pari al 30% circa.

 

Lo studio non ha invece permesso di indagare più nello specifico i motivi dell’associazione. Fra le possibili spiegazioni ipotizzate da Emelie Beyi, primo autore della ricerca, c’è un maggior numero di cellule che possono mutare nelle persone alte, ma non solo. Una maggiore altezza potrebbe corrispondere all'esposizione a livelli più elevati di ormoni della crescita durante l’adolescenza, fenomeno che potrebbe contribuire alla comparsa di un tumore, o, ancora, ad entrare in gioco potrebbero essere le calorie assunte con il cibo (più abbondanti nel caso delle persone alte) che secondo studi precedenti sono associate proprio allo sviluppo del cancro.

 

Benyi ha però anche smorzato le possibili preoccupazioni delle persone alte, ricordando che i fattori che possono influenzare il rischio di cancro sono anche molti altri e che su molti di questi – probabilmente più importanti rispetto all’altezza - è possibile agire attivamente per ridurre la probabilità di sviluppare un tumore. Ricerche di questo tipo sono però utili perché come ha spiegato la stessa Benyi “identificare i potenziali fattori di rischio per il cancro può aiutarci a comprendere i meccanismi che portano al suo sviluppo e potrebbe essere utilizzato per mettere a punto dei trattamenti”.

 

Foto: © DTKUTOO - Fotolia.com

di Silvia Soligon
Pubblicato il 05/10/2015