Logo salute24

Oms: infezioni sessuali colpiscono un milione di persone al giorno

Sono 357 milioni gli individui colpiti ogni anno da clamidia, gonorrea, sifilide e tricomoniasi

Ogni anno 357 milioni di persone vengono colpite da clamidia, gonorrea, sifilide e tricomoniasi. Il numero d'individui affetti da una malattia sessualmente trasmissibile supera il milione al giorno, se alle quattro patologie si aggiungono anche le infezioni causate dal virus dell'herpes simplex e dal papillomavirus (Hpv). Ad affermarlo sono i ricercatori dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che, in uno studio pubblicato sulla rivista Plos One, hanno esaminato la diffusione globale delle infezioni sessuali tra il 2005 e il 2012, fra le donne e gli uomini di età compresa tra 15 e 49 anni.

 

Dallo studio emerge che nel 2012 il 4,2% delle donne e il 2,7% degli uomini soffriva di clamidia. In totale i nuovi casi risultavano circa 131 milioni. Lo 0,8% delle donne e lo 0,6% degli uomini era, invece, stato colpito da gonorrea. In questo caso i nuovi contagi erano all'incirca 78 milioni. Il 5% delle donne e lo 0,6% degli uomini soffriva di tricomoniasi, e i nuovi malati risultavano pressappoco 143 milioni di casi. Infine lo 0,5 % delle donne e lo 0,48% degli uomini era affetto da sifilide. La malattia quell'anno aveva colpito circa 6 milioni di persone.

 

L'Oms evidenzia che, se non vengono curate adeguatamente, le infezioni sessuali possono determinare conseguenze piuttosto gravi. La clamidia e la gonorrea, per esempio, possono causare un'infiammazione pelvica, che può provocare seri danni agli organi riproduttivi femminili. Questo processo può provocare la sterilità o aumentare il rischio di gravidanze ectopiche - che si verificano quando l'impianto dell'embrione avviene in sedi diverse dalla cavità uterina. 

 

La sifilide può essere trasmessa, durante la gravidanza, dalla madre al figlio. Ogni anno la malattia causa circa 305 mila decessi fetali e neonatali. Inoltre, aumenta il rischio, per circa 215 mila bimbi, di morte prematura, di malattie congenite o di essere sottopeso al momento della nascita. 

 

L'infezione da Hpv provoca, ogni anno, oltre 500 mila casi di tumore alla cervice uterina e più di 250 mila decessi dovuti a questa forma di cancro. Infine, l'Oms evidenzia che le malattie sessualmente trasmissibili possono anche aumentare il rischio di contrarre l'Hiv. A loro volta, i sieropositivi che soffrono anche di altre infezioni sessuali, hanno maggiori probabilità di trasmettere il virus al partner.

 

Foto: © marinasvetlova - Fotolia

di Nadia Comerci s.p.
Pubblicato il 12/06/2018

potrebbe interessarti anche: