X

Ti potrebbe interessare anche

Cancro, nel 2015 17,5 milioni di nuovi casi

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Influenza

Influenza, a
Capodanno colpiti
quasi 100 mila italiani

Dall'inizio della stagione registrati 746 mila casi

Nella settimana di Capodanno, gli italiani colpiti dall’influenza sono stati quasi 100 mila. Lo ha rilevato il sistema di sorveglianza Influnet dell'Istituto superiore di sanità (Iss), secondo cui dal 28 dicembre 2015 al 3 gennaio 2016 si sono ammalate 99.800 persone. A partire dall’inizio del periodo di sorveglianza, i casi registrati in Italia sono stati 746 mila, con un’incidenza totale pari a 1,64 casi per mille assistiti.

 

Secondo il rapporto, le principali vittime dell’influenza sono i bambini: nella fascia di età compresa tra 0 e 4 anni l’incidenza è pari a 5,59 casi per mille assistiti. Tra i 5 e i 14 anni, invece, corrisponde a 2,04. Nella fascia di età 15-64 anni equivale a 1,68. Infine, tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni raggiunge i 0,65 casi per mille assistiti.

 

Rispetto alla stagione precedente, quest’anno l’influenza appare meno pericolosa. “Lo scorso anno abbiamo avuto un'alta intensità dell'attività virale - spiega Gianni Rezza, direttore del Dipartimento malattie infettive parassitarie e immunomediate dell'Iss -. Nel 2015 il virus H3N2 era mutato rispetto all'anno precedente e inoltre aveva circolato molto anche l'H1N1, assai più virulento. Quest'anno abbiamo un'influenza lenta e non particolarmente intensa, anche se i virus circolanti sono stabili. Probabilmente la popolazione suscettibile lo scorso anno era molta di più”. 

 

Secondo l’esperto, questo fenomeno “non si può spiegare solo con le temperature piuttosto alte riscontrate nei giorni passati. Come non è detto che il virus aumenti improvvisamente la sua diffusione con il freddo. Aspettiamo prima di tirare le somme della stagione”.

 

Foto: © Halfpoint - Fotolia

di red. (08/01/2016)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.