X

Ti potrebbe interessare anche

Meditazione, aiuta il cervello a restare giovane

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Lavori_stressanti

La top 10 delle
occupazioni più stressanti

Arriva dagli Stati Uniti, ma racconta una verità universale: ad entrare in gioco non è un singolo fattore

Ognuno di noi, nel proprio lavoro, può vivere momenti di stress. Alcune occupazioni sono però più stressanti rispetto ad altre. A classificarle in una vera e propria top 10 è CareerCast.com, sito d’oltreoceano specializzato nella ricerca di lavoro, secondo cui il lavoro più stressante in assoluto è il militare, seguito dal pompiere, il pilota di linea, l’ufficiale di polizia, l’organizzatore di eventi, il pr, il dirigente d’azienda, il conduttore, il reporter e il tassista. D’altra parte, in cima alla classifica dei 10 lavori meno stressanti si trova quello dell’analista delle informazioni relative alla sicurezza; seguono l’ecografista, il docente universitario, il parrucchiere, il tecnico che si occupa di dati medici, il tecnico di laboratorio medico, il gioielliere, l’audiologo, il dietista e il bibliotecario.

 

I fattori presi in considerazione per stilare le due classifiche sono 11: necessità di viaggiare, scadenze, necessità di lavorare sotto gli occhi del pubblico, competitività, sforzo fisico, condizioni ambientali, pericoli incontrati, vite (propria o altrui) in pericolo, dover incontrare e interagire con i clienti o con il pubblico e possibilità di far carriera. Non esiste infatti una fonte di stress il cui livello permetta, da solo, di stilare la classifica. Nel caso dei poliziotti o dei pompieri a farla da padrone sono le situazioni di pericolo in cui è possibile incappare quotidianamente, mentre in quello dei pr sono le imprevedibili scadenze a breve termine e le richieste dei clienti; queste ultime sono una forte fonte di stress anche per chi organizza eventi, mentre per altri, come i conduttori, può essere il fatto di essere sempre sotto gli occhi del pubblico.

 

C’è però una caratteristica che accomuna molti dei lavori inclusi nella top 10 delle occupazioni più stressanti: l’onnipresenza dello stress, che può esplodere in picchi in momenti imprevedibili. E se dietro ad ogni lavoro si nasconde una fonte di stress, da CareerCast.com sottolineano che è il bilancio fra i diversi fattori stressanti a fare la differenza nelle due classifiche. Non bisogna, poi, dimenticare che non tutte le persone reagiscono allo stesso modo allo stress e che lavori giudicati stressanti da chi non li svolge possono essere gratificanti per chi ne fa una professione. Il messaggio sembra chiaro: non è sempre solo lo stress a rendere una posizione lavorativa meno appetibile rispetto ad un’altra.

 

Leggi anche: Lavoro, stress per 9 milioni. Migliorare il benessere in 7 passi.


Foto: © WavebreakmediaMicro - Fotolia.com

di Silvia Soligon (19/01/2016)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.